Piccola guida per il buonumore

chatdort

Dicono che i piaceri migliori della vita siano gratuiti, eppure a me, come a tutti credo, continuano a capitare quelle giornatacce in cui non aspetto altro che sia ora di andare a dormire. Cosi mi sono messo a spulciare nella rete fra blog e forum per ritrovare il buonumore e mi hanno fatto ricordare di cosi tante piccole gioie, che se le penso tutte assieme mi sento più ricco di Briatore, più glamour di Paris Hilton e più sicuro di Mourinho. Di seguito ci sono alcune delle mie preferite. Attenzione, perché il buonumore è contagioso.

1. Restare a letto quando fuori diluvia.

2. Trovare dei soldi nella tasca di una giacca che non mettevi da tempo.

3. Incrociare per strada lo sguardo di una sconosciuta.

4. Ricevere un pacco di cui non sai il contenuto.

5. Riuscire a passare con il semaforo giallo e guardare allo specchietto retrovisore le altre auto fermarsi.

6. Conversare in auto con un amico alle tre di notte quando la città è vuota.

7. Dire la stessa cosa contemporaneamente con qualcuno.

8. Sfogliare un libro e trovare una pagina da cui poi non riesci più a staccarti.

9. Svegliarsi convinti che sia ora di alzarsi e rendersi conto che c’e ancora tempo di dormire.

10. Rincontrare un profumo che ricorda una vacanza, oppure l’infanzia o qualcuno caro.

11. Incontrare vecchi amici che tirano fuori ricordi completamente dimenticati.

12. Quando non capisci un discorso e dopo cinque minuti di discussione viene svelato l’equivoco, con relativa celebrazione: “ ahhhh! “ ed entusiasmo generale.

13. Un sorriso o un complimento inatteso.

14. Attraversare con il rosso al semaforo pedonale lasciandosi contagiare dal primo che parte, sentendosi un po’ una squadra, e un po’ ribelli.

15. Trovare la somiglianza di qualcuno con una persona famosa

16. Apprezzare l’odore di benzina mentre si fa rifornimento.

17. Fare gli stupidi ballando dentro l’auto.

18. Riuscire a dare le indicazioni stradali precise a un passante, sentendosi un vero uomo di mondo.

19. Fissare il fuoco per dieci minuti.

20. Il dolore alla mandibola o agli addominali per le risate.

21. Un barista o un cameriere rapido e professionale.

22. Scivolare e recuperare immediatamente l’equilibrio, sentendosi sollevati per la figuraccia appena evitata.

23. Andare fuori sincrono con il conto alla rovescia di Capodanno, poi scoppiare a ridere, fregarsene e iniziare a bere lo spumante.

24. Quando uno sconosciuto si mette a ridere perché sente la conversazione tra te e un amico.

25. Fare le scale mobili due volte per il gusto di farle.

26. La radio che passa una certa canzone nel momento giusto.

Ognuno poi ha le sue preferite.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.