Dallo stress al relax in cinque modi

relaxOkay, tutti siamo stressati, tutti valutiamo l’importanza di rilassarci, ma alla fine tutti lamentiamo una vita frenetica. Viviamo in una società mentale, logica, che imbriglia la nostra parte creativa e analogica. E allora è inutile provare a scaricare lo stress per via mentale, combattere i pensieri, sovra-analizzare. Passiamo all’azione con qualche tecnica semplicissima.

1- Attività fisica

Semplice! Hai la testa piena di pensieri? Smettila, vatti a fare una corsa. Inutile elencare gli effetti psicofisici, li abbiamo letti in mille riviste. Molla il lavoro che stai facendo, molla i pensieri e vai a correre. Ne beneficerà anche ciò che hai interrotto.

2– Meditazione

Sembra complicato, ma no, non serve essere Buddha. Basta una stanza silenziosa, una sedia e tanta pazienza. Ascolta il respiro e concentrati su quello. Sembra facile? Eh eh. La meditazione altro non è che il “silenzio interiore”. All’inizio può essere utile seguire qualche meditazione guidata, non serve spendere, youtube e internet sono pieni di ottimi audio. Una volta appresa la tecnica potrai farlo ovunque e sarà più efficace di un bagno caldo!

3- Ridere!

Beh? Cos’è quel muso? Ridi! Non importa che tu sia un primo ministro o una stiratrice, un programmatore informatico o un animatore di villaggio turistico. Fatti una risata! Ogni situazione ha un che di demenziale, basta saperlo vedere. La vita non è una cosa poi così seria.

4 – Musica

Okay, magari hai voglia di quelle malinconiche atmosfere blues. O di un pezzo dei Pink Floyd. Però è stata una giornata pesante e hai già dei pensieri. Certe canzoni, seppure bellissime, ti portano a vibrare alla stessa frequenza, colorano il tuo umore. II meglio sarebbe ascoltare la musica di Mozart, che è ricca di  frequenze acute, assai benefiche per il tuo cervello. Oppure puoi mettere un pezzo superficiale, una canzone ritmata da finale di commedia americana. Avanti! Le usano continuamente gli esperti di marketing per convincerti nelle pubblicità, e allora fallo per te stesso: un bel pezzo ritmato e allegro e cambia il colore della tua giornata!

5- Un diario

Sì lo so, lo hai smesso tanti anni fa. Non è che lo dovrai fare per sempre, però ti renderai conto di quanto prendere nota delle cose belle che ti accadono cambierà gradualmente la lente con cui vedi il mondo. Puoi scriverle alla sera o mano a mano che capitano. Nota i dettagli. Una bella vetrina mentre sei bloccato nel traffico, il modo buffo di muovere la mandibola di un cliente insopportabile, l’odore della benzina mentre, in ritardo, riempi l’auto in riserva. Scrivi per almeno sei mesi e la tua vita cambierà!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.