Una carezza in un pugno

46b0189fc9Cattiva come adesso non la era stata mai e quando la primaria viene, la Bindi non si tiene e propone che Renzi venga preso a pugni, altro che carezze!

Non si tiene al punto da denunciare un complotto contro la sua candidatura alla Presidenza della Repubblica, non si tiene terrorizzata all’idea di tornare a casa, dopo decenni di palcoscenico politico, prima nella Dc, poi nel Partito Popolare, poi nella Margherita tendenza Prodi, poi nel Pd.

Sempre al vertice o al governo come un Gaspari od un Colombo qualsiasi, con una differenza: quelli, per chi li ricorda, erano, anche se di poco, migliori della loro leggenda.

Rosy è  molto peggiore della sua, sarà intelligente ma il suo driver è l’ambizione, di certo la presunzione è maggiore delle sue qualità politiche e senza tutti questi giri di valzer tra partiti, collegi sicuri e liste bloccate, sarebbe andata a casa da un pezzo, visto che voti non ne ha.

Nel ’94 era la signora del Veneto ed il Partito Popolare prese in quelle terre democristianissime, zero deputati e senatori, nella quota maggioritaria e sempre con Rosy, tra l’alta dirigenza il partito raggiunse il 4%.

Capiamo bene il suo terrore per un’ improbabile vittoria di Renzi, se quello vuole rottamare D’Alema che i voti li ha, figurarsi cosa succederebbe alla pasionaria da salotto. Del resto Rosy, non solo è una politica vecchia, è nata vecchia, figlia del tassa e spendi, dello Stato sociale a prescindere, non dimentichiamo che il costo dei servizi è la metà del costo totale, il resto è struttura, burocrazia, clientelismo e truffe.

Però Rosy è per prendere ai ricchi, cioè ad un ceto medio sempre più spremuto, per continuare a spendere, per lei le pecore non si tosano, si macellano, eccetto quelle che fanno politica, mai l’abbiamo sentita inveire contro i costi della politica, anzi a sentirla, il finanziamento pubblico è il sale della democrazia, anziché della ruberia.

E’ ora di cambiare, la Bindi se ne deve andare e quando mezzanotte viene, se Matteo ci vuole bene, la cacci e dal pugno chiuso una carezza… nascerà!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.