Tanto tuonò che piovve

fulminiE per la verità piovono pietre.

Guardandosi in televisione e non nelle facce della gente, i partiti e i loro rappresentanti hanno creduto di essere reali e alla fine è arrivato, anche in televisione, il verdetto. La summa italiana. E non poteva essere altro.

Chi doveva vincere non c’è riuscito.

Chi doveva puntellare la vittoria per lo sdoganamento sui mercati, non c’è riuscito.

Chi doveva intercettare i soliti furbi per fare lo sgambetto ai vincitori annunciati e salvare se stesso e gli accoliti, non c’è riuscito. Chi doveva, per posizionamento politico, intercettare il dissenso di sinistra e l’illiberalismo di destra non c’è riuscito. Chi doveva portare un manipolo di controllori in Parlamento non c’è riuscito. Ne ha portati un esercito ed è il primo partito in Italia. E ora, ancora una volta, tutti hanno vinto.

Ha vinto Bersani perché ha perso 10 punti da dicembre.

Ha vinto Monti che arriva ad uno stentato 10%, cancellando Fini e quasi Casini. Ha vinto Berlusconi, che dal 2008 ha perso un terzo del suo elettorato.

Ha vinto Maroni che per avere la Lombardia, si è ingoiato il Banana e ha più che dimezzati i voti. Ha vinto anche Vendola, che parla di missione compiuta, dopo che nella sua regione la sua coalizione ha preso una scoppola storica. Ma lui forse pensa solo alla fortuna di esser l’ultimo dei dinosauri, infatti i suoi “quasi” amici sono spariti tutti, e anzi hanno tirato a fondo anche Di Pietro.

L’unico che non ha vinto è Grillo.

Sì, lui non voleva vincere, voleva impersonare il dissenso, il diverso della e dalla politica, quindi correva e gridava nelle piazze e sul web quando era ora e adesso, quando tutti gli altri corrono per far sapere che hanno vinto, no, lui se ne sta a casa, che tanto c’è la rete e può parlare con tutti.

E i mercati?

Beh, di loro a noi italiani non frega molto, e a ragione, che il dominatore degli ultimi vent’anni ha detto che lui dello spread ne ha i cosiddetti pieni, e invita gli italiani a fare altrettanto. Il debito pubblico?

Un’opportunità, oggi chi ha rinnovato i bot semestrali ha guadagnato uno 0,5% in più.

Chissà chi paga?!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.