Société Générale, i petroliferi

I titoli petroliferi europei hanno rendimenti delle cedole che arrivano all’8%. Ecco quelli da comprare secondo gli analisti di Société Générale .

1) Bp. Dividend yield del 6,9% nel 2019 e del 7% nel 2020. Il rating è positivo (buy) con prezzo obiettivo 650 pence. Il total return (performance + rendimento della cedola) è del 40% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 121,7 miliardi di dollari, tratta 11,6 l’utile (eps) 2019 e 9,5 quello del 2020. Da inizio anno è sceso dell’1,6%.

2) Eni . Rendimento della cedola è 6,5% nell’esercizio 2019 e del 6,7% nel 2020. Il rating è buy (comprare) con target price 17,50 euro, che implica un total return (performance + rendimento della cedola) del 39% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 52,3 miliardi di dollari, tratta 11,7 l’utile (eps) 2019 e 9 quello del 2020. Da gennaio ha lasciato sul terreno il 4,4%.

3) Equinor. Dividend yield del 6,2% nel 2019 e del 6,3% nel 2020. Il rating è positivo (buy) con prezzo obiettivo 195 corone norvegesi. Il total return (performance + rendimento della cedola) è del 35% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 57 miliardi di dollari, tratta 10,2 l’utile (eps) 2019 e 9,2 quello del 2020. Da inizio anno ha perso il 17,4%.

4) Galp. Rendimento della cedola è 5,5% sia nel 2019 che nel 2020. Il rating è hold (mantenere) con target price 15,50 euro, che implica un total return (performance + rendimento della cedola) del 28% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 11,6 miliardi di dollari, tratta 15,7 l’utile (eps) 2019 e 12,7 quello del 2020. Da gennaio ha lasciato sul terreno l’8,6%.

5) OMV. Dividend yield del 4,6% nel 2019 e del 5% nel 2020. Il rating è positivo (buy) con prezzo obiettivo 61 euro. Il total return (performance + rendimento della cedola) è del 37% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 16,7 miliardi di dollari, tratta 8,9 l’utile (eps) 2019 e 7,7 quello del 2020. Da inizio anno è salito del 20%.

6) Repsol . Rendimento della cedola è 7,8% nel 2019 e 8% nel 2020. Il rating è hold (mantenere) con target price 16,40 euro, che implica un total return (performance + rendimento della cedola) del 38% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 20,9 miliardi di dollari, tratta 7,4 l’utile (eps) 2019 e 6,6 quello del 2020. Da gennaio ha lasciato sul terreno il 7,7%.

7) Shell (B). Dividend yield del 6,8% nel 2019 e del 7% nel 2020. Il rating è positivo (buy) con prezzo obiettivo 2.900 pence. Il total return (performance + rendimento della cedola) è del 35% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 222 miliardi di dollari, tratta 11,7 l’utile (eps) 2019 e 9 quello del 2020. Da inizio anno è sceso del 4%.

8) Total . Rendimento della cedola è 6,1% nel 2019 e 6,2% nel 2020. Il rating è buy (comprare) con target price 60 euro, che implica un total return (performance + rendimento della cedola) del 43,8% dalle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 127,6 miliardi di dollari, tratta 10,6 l’utile (eps) 2019 e 9,7 quello del 2020. Da gennaio ha lasciato sul terreno il 6%. (riproduzione riservata)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.