Separati in casa

matrimonio in crisi 2 Così sembriamo noi e i politici da noi eletti.

Parliamo la stessa lingua, ma le parole hanno significati diversi.

Abbiamo le stesse leggi, che però sono applicate in maniera differente. E questo è normale negli altri paesi  il politico che sbaglia è marchiato a fuoco. In Italia vale il contrario, lui è al 90% un impunito o meglio, un non punibile.

Negli USA un poliziotto corrotto viene sbattuto fuori e PERDE i diritti maturati per la pensione. Da noi i corrotti non hanno neppure un’aggravante e ora è chiaro perche la corruzione dal ’90 in 20 anni è passata da 6 a 60 miliardi di euro. Fermare questo fiume in piena era possibile, magari facendo leggi specifiche con aggravanti di pena. Invece , niente. Eppure tutti i partiti hanno comandato e nessuno ha mai, dal governo o dall’opposizione, presentato un disegno di legge specifico. In compenso sono stati condannati  politici di tutti gli schieramenti, grandi, piccoli e minuscoli.

E però possiamo prendercela con loro ? Noi ? Il popolo dell’aiutino, le masse delle raccomandazioni a qualsiasi cosa, qualsiasi posto. Noi che siamo ormai un caso psico-sociale, in cui capire se la corruzione nasce nell’uomo o nella sollecitazione al potere dell’uomo è come capire se è nato prima l’uovo o la gallina. Noi dovremmo andare in comunità come drogati di malapolitica,  per essere guidati in un percorso di rieducazione ad un normale equilibrio tra il singolo e il potere. Dobbiamo smetter di incensare chi sta in alto,  poi appena possibile odiarlo e godere della sua caduta. Dobbiamo imparare a prenderci delle responsabilità, dobbiamo frequentare il sociale e non la società. Dobbiamo crescere , soprattutto in equilibrio e autostima, che è nuotare SENZA mandare a fondo qualcuno. Dobbiamo imparare che la furbizia è la negazione del sapere e dell’intelligenza. Che diventare vecchi è normale e che le rughe non sono il marchio della vergogna, che l’eterna giovinezza serve se si sa scrivere come Goethe. Che il Grande Fratello è roba per ritardati, perché se si è normali, capire come campano una ventina di trentenni che possono “staccare” per mesi dal lavoro è un mistero,  sennò si è scoppiati perché sorpassati da Geordie Shore, Gandia Shore e The Valley.

Dobbiamo capire perché i nostri quotidiani sono pieni di tutto, tranne che di buon senso e che stranamente non sappiamo mai che cavolo pensano di noi come individui, politici o Paese, gli altri, quelli che vivono fuori dai sacri confini, quelli che verrebbero di corsa da noi e facciamo di tutto per tenerli lontani  come industriali, come turisti e come consumatori. Sì, con le leggine, i cattivi servizi e le truffe.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.