Quando i leader non contano

red-leaderIn psicologia sociale, molti studi hanno evidenziato quello che in letteratura è divenuto noto come “l’errore fondamentale di attribuzione” ossia la tendenza degli individui ad attribuire la causa di un comportamento alle caratteristiche della persona che lo mette in atto, sottostimando l’influenza che l’ambiente o il contesto può avere nel determinare tale comportamento.

La stessa cosa accade nei confronti della politica. Pensateci: quante volte parliamo in termini di leader?

Quanto spesso ci aspettiamo un cambiamento in corrispondenza dell’alternarsi di un premier o di un leader senza aver valutato quali siano le modifiche nei livelli sottostanti?

Spesso riteniamo che un leader incapace possa portare un paese allo sfascio, mentre viceversa le campagne elettorali si fondano sempre sull’idea di promuovere un’immagine di un trascinatore carismatico, in grado di fare sognare. Tutto questo si basa sulla nostra fallacia cognitiva.

La realtà è che il premier, il CEO, il “boss” spesso è poco più del frontman e la qualità del lavoro dipende da tutta la struttura che gli sta sotto. Per questo quando la nostra classe politica viene considerata incapace, in contrapposizione magari a dei “tecnici”, mi viene da sorridere. I tecnici esistono in ogni governo dietro le quinte, magari all’interno di commissioni, think-tank, gruppi di studio. A nessun politico mancano i dati e le informazioni anche per via indiretta su come operare. Non è la stupidità di un singolo a incidere laddove le informazioni sono condivise su vastissima scala.

Molto più spesso le ragioni che impediscono il cambiamento sono ragioni di interesse. Per questo cerco di sfuggire all’errore fondamentale e rispetto ad ogni leader mi domando più quali interessi rappresenti che non quali capacità abbia. Dunque per giudicare le chance di cambiamento e successo di una nazione, o di una azienda, preferisco guardare alla cultura, all’ideologia prevalente, al rapporto numerico tra chi produce e chi invece vive sul groppone, alla qualità umana e all’efficienza dei vari strati, piuttosto che al vertice (che specie in politica è una rappresentazione).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.