Pride. Orgoglio

asadA Roma abbiamo visto quello gay. Nelle piazze azzurre vediamo quello berlusconiano. Con Grillo brilla la stella del M5S. Siamo un popolo pieno di orgoglio.O quasi. Per esempio: il partito (unico partito) italiano di più lunga data, non ha molto orgoglio, anzi lo usa come merce di scambio. Io ti faccio mettere il mio sotto i tacchi, così tu aumenti il tuo, se accetti di comandarmi a bacchetta. In effetti gli appartenenti al PD che erano a Roma, c’erano a pieno titolo, nella sezione (ah, la malinconia dell’evocazione) dei sadomaso lato: AAA schiavo, cerca domina. Per la verità solo i votanti appartengono a pieno diritto, chè gli eletti beccan dinero e quindi sarebbero nella categoria: meretricio- sezione attivi. Ora stiamo per assistere all’ennesimo varo (altra buffa coincidenza, Varo è quello che perdendo contro Arminio, scippò le legioni a Traiano), di un piano salva qualcosa/qualcuno/soprattutto noi (intesi come loro). Esperti di fama alle dipendenze di ministri di fame (dalle affermazioni e dalla cultura espressa), hanno partorito una bozza luminosa. Io ormai mi sono stancato del gioco delle tre carte e se fosse per me, lascerei liberi i polli che vogliono farsi spennare. Nel frattempo si vedono i NUOVI stipendi dei parlamentari spagnoli (alla voce Zapatero in due settimane) e L’EX TELEVISIONE DI STATO GRECA alla voce: non tengo dinero, di qualche giorno fa. Da noi non si dimagrisce mai, anzi si danno premi per i raggiunti obiettivi nella pubblica amministrazione (ve ne parlerò un’altra volta), ma poi si salva il paese : come già fece il Banana dai comunisti, le ammucchiate prodiane dal nano nostrano, lo scalato non scalatore (visto il flop elettorale preceduto da quello tecnico) dalle pensioni d’oro ora al rimborso, dai vaffanculisti, vaffanculati alla prova stipendio. E ora tocca ad una roba non solo già vista, ma anche… Letta. E io dovrei palpitare ? No, è meglio che mi palpi, nel senso: sogno o son desto? Eppure tutti avevano promesso che avrebbero prima di tutto tagliato, ridotto, ridimensionato e di mezzo c’erano stipendi d’oro, pensioni di platino, rimborsi di diamante e tante, tante auto blu. Di questo niente, sarà tutto, naturalmente, nell’uovo in arrivo. Ma poi vedrete che, lima, taglia, concedi, rimarranno solo le nostre tasse e i nostri graziosi contributi alla salvezza nazionale. Ma ne saremo orgogliosi. O no ?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.