Notizie che scaldano l’anima

cactus500 L’Arabia Saudita si avvia a diventare il secondo acquisitore di armi al mondo e siccome è un paese di grandi aperture, è confortante. Per la verità le porte aperte sono per far entrare armi e far uscire terroristi o soldi per i medesimi. I cretini di turno non si sono ancora accorti che in quelle lande la solidarietà religiosa (accoglienza di profughi sunniti), è di là da venire e che i medesimi ce li carichiamo noi (Europa) con la benedizione dei vigili americani. Che saranno tanto vigili, ma solo per la divisa e non certo per la soglia di attenzione, visto che non si sono ancora accorti che tutti quelli che scappano, vogliono venire da noi, dove i posti sono ormai limitati e che in mezzo alle turbe di disperati ci sono quelli che portano odio e morte. Pensano che siano problemi nostri, ma non capiscono che hanno letto Totò e quindi hanno il concetto di livella, quello per cui si colpiscono tutti i cattivi, loro per primi. Ma le armi portano dindi, ergo… In Europa, per contro, si gioca alle belle statuine e si fanno gridolini di dolore, urletti di rabbia e manovre da operetta. Si tuona contro i serbi e i macedoni, poi sottobanco si tratta per farli entrare nella CE. Nel frattempo Cameron è diventato un europeista convinto, tranne che per un esercito unito e per frontiere aperte. Abbiamo inaugurato l’Europa delle nazioni a statuto speciale e noi italiani, che abbiamo le regioni, sappiamo quanto bene funzionino. Basta guardare Sicilia e Sardegna ( anche nelle altre abbiamo seppellito una quantità di soldi che un non minus habens o un poco ladro avrebbero avuto ottimi risultati). E la barca va (e non potrebbe essere diversamente, visto che la Berti continua a tingersi i capelli con colori improbabili, per continuare a cantarcela) e noi stiamo a bocca aperta ad ascoltare una sfilza di favole, facendoci menare come tori, con l’anello al naso, al macello. Ad ogni parlante diciamo “hai ragione!” e hanno ragione solo perché la ragione si dà agli stupidi, ma è anche vero che gli stupidi danno sempre ragione a tutti. Crescere, smettere di assentire, chiedersi a chi conviene quello che accade, questo mai? Vorrebbe dire crescere ma crescere vuol dire fatica. Quella fatica che ormai nessuno in Occidente vuol fare. Allora semplicemente morire, suicidarsi di stupidità, di TV e di consumismo, sino all’ultimo respiro, senza chiedere niente e soprattutto senza chiedersi niente. E questo sentire, questo becerume, spacciato per vita agiata, dovrebbe scaldarmi l’anima? Non so cosa vi capita, ma io sento freddo, tanto freddo dentro e non mi basterà alzare il riscaldamento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.