Non esistono più i vip locali

red_carpet_vignetta_6150401-17716209 I vip locali non esistono più, o meglio, sono sempre meno. Il termine indica , in senso lato, quel mondo di professionisti, piccoli imprenditori, commercianti, artigiani, che hanno conquistato un certo benessere e una certa notorietà, attraverso il loro lavoro o la loro partecipazione alla vita cittadina. Non esiste più, perché sei anni di crisi lo hanno decimato e impoverito. Nel 2013 a Reggio Emilia,ad esempio, hanno chiuso più di 400 imprese, un dato impressionante, passato sotto silenzio, per non parlare di chi conserva ancora la partita iva, perché non ha altro da fare, o non sa cosa fare.

Il fatturato delle libere professioni è sceso mediamente del 50%, mentre gli utili si sono contratti in misura maggiore. Nel contempo, le tasse locali sono esplose, le nazionali erano già al massimo, nel caso della tassa sui rifiuti, ha continuato a salire in maniera inversamente proporzionale, rispetto alla produzione di rifiuti medesimi, per non parlare delle vessazionì burocratiche e normative, giunte al delirio. Si tratta di quel ceto medio che è la spina dorsale dell’economia e, mi sia consentito, anche della democrazia, composto da persone che si sono specializzate, poi hanno investito sull’ attività, prive di ogni tutela, hanno creato lavoro per altri.

Non “possono” ammalarsi, non hanno cassa integrazione e sovente, neppure assistenza sanitaria, con l’eccezione dell’ospedalizzazione. Se perdono il lavoro, si devono arrangiare. Inoltre, quando le grandi aziende private o cooperative portano i libri in tribunale, possono dire addio ai loro crediti.  Li attende un futuro difficile e di cambiamento. In ogni caso, non esce più latte dalle mammelle del potere che governa da sempre, quel poco che resta è destinato alla burocrazia del potere medesimo. Se non prenderanno in mano il loro destino, altro che vip, soccomberanno per primi ad un mercato divenuto più duro e globale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.