Hollande, cherchez la femme

310x0_1389527538415_gayet_hollande Cerchez la femme. Il motto nasce francese e i transalpini fanno di tutto per non smentirlo. Mitterand e la figlia segreta, Sarkò e Carla Bruni, perfino Chirac, campione della destra moral-conservatrice, non la sdegnava (gli fu attribuita una liason con la  Cardinale).  Però la “gauche au chiavar” non si smentisce mai. Beccano Strauss- Khan che se la fa con una cameriera di colore ed è come aprire il vaso di Pandora: subito giornaliste, attricette e amiche di famiglia denunciano il violentatore, anche se rimane il dubbio che la loro resistenza sia stata flebile.

Tolto di mezzo Khan dalla corsa presidenziale, è il via libera ad Holland, una specie di tranquillo impiegato del Catasto, che aveva avuto la ventura di sposare una donna bella come Ségolène e perfino politicamente più importante. Certo quei quattro figli fatti con la Royal dovevano insospettire sul livello testosteronico, ma era grasso, pelato e impacciato. Invece all’Eliseo forse non è arrivato un gran Presidente, ma di certo un grandissimo mandrillo. Mollata Ségolène, si mette con la fascinosa Trierweiler, giornalista famosa ,oltre che  sensuale e mentre continua a vedere l’ex moglie, si scopre che fa sesso con l’attrice Gayet:  un nome, un programma.

Insomma, secondo i francesi, nelle sue scappatelle in lambretta blu (anche Giscard usava quel mezzo per gli stessi fini), guidata da un uomo della scorta, Holland non si sarebbe portato dietro la valigetta con i codici nucleari, compromettendo sicurezza e grandeur della Francia. A parte che  una valigetta atomica su di uno scooter, essendo in due, non dev’ essere poi così facile da trasportare, ma è meglio non l’abbia fatto, nella foga amorosa, poteva schiacciare il tasto sbagliato. Ségoléne segretamente gode per la crisi della Trierweiler, che si è fatta ricoverare in ospedale per la botta.

La Gayet è ovviamente allegra , le sembra di stare in un set, non manca nemmeno l’attore malavitoso, come lo stalliere di Arcore. Holland invece rilancia l’economia, se ne frega di tutte e tre le donne, gli interessa soprattutto il potere, sarà che”comandare è meglio che fottere”, ma comandare aiuta molto a fottere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.