Grillini Ladri di futuro

 I grillini, meglio coloro che comandano ora nel M5S, sono ladri. No, non hanno rubato soldi, almeno a me non risulta, però mi hanno rubato 5 anni di futuro migliore. Non solo a me, a tutti gli italiani. Come oso affermare una cosa del genere? Semplice, ho ascoltato le dichiarazioni dei vertici del movimento che ora dicono che su singoli punti programmatici sono pronti a fare alleanze. Questo era quello che Bersani gli aveva chiesto nel 2013. Il risultato lo ricordiamo tutti: Crimi e la Lombardi, che lo sbeffeggiavano, che lo trattavano come una merda e tutto il web impazziva a dire: bene, bravi.  Bersani se ne è andato, mantenendo un comportamento dignitoso e resistendo alla tentazione di mandarli a Vaffa..  Quella scelta dei 5 stelle ha “prodotto” Renzi e cinque anni di ritardo in cui poco si è fatto e molto si sarebbe potuto fare, sicuramente una legge elettorale migliore di quella con cui stiamo per andare a votare. Ecco perché ladri. Loro dicono che allora i tempi non erano maturi, che ora le condizioni sono mutate, ecc… Balle, loro pensavano che saremmo tornati alle urne e che avrebbero avuto la maggioranza assoluta. Siccome ora hanno capito che per questa strada non si passa, allora fanno occhi dolci, ammiccano, dicono che Berlusconi fa i programmi copia incolla, ma poi Giggino dice che suo padre votava Berlusconi e che lui farà quella riforma liberale che il cavaliere non ha saputo fare. E sui migranti ammicca alla Lega. Mentre noi, per le loro voglie e la loro spocchia ci siamo beccati Renzi, la Boschi, la Fedeli e tutto il canterano del peggio del centro del cosiddetto centrosinistra. E allora ladri (rigorosamente dal mio punto di vista) che potevo avere un’Italia migliore,  non solo con Bersani, ma anche con loro, se fossero stati gente responsabile e non settaria. Ora vengono con le alleanze di percorso, con il non fuori dall’euro, con tutto l’armamentario che avrebbero dovuto sfoderare allora, 5 anni fa, con 450 miliardi di debito in meno sul gobbo. Certo non sono colpevoli del malgoverno, ma potevano cambiare la mia vita, loro non l’hanno fatto, loro mi hanno rubato il tempo, altri le cose: ma vedete ad essere derubato delle cose ero abituato dalla politica tradizionale, questa è la prima volta che mi rubano il tempo e alla fine chissà mi rassegnerò e mi abituerò anche a questa nuova violenza.

Commenti

Commenti

Lascia un commento