Gabriella non la dà più (la fiducia)

E così Gabriella, una delle tre mitiche sorelle Carlucci, smise di darla a Berlusconi, ovviamente ci riferiamo alla fiducia. Per il resto, a leggere le intercettazioni, il Cavaliere le ama più giovani, anche se rifatte. Da tempo la parlamentare non figurava in prima fila e ciò le procurava “sofferenza”, così i deputati giustificano ogni salto della quaglia. Non veniva coinvolta dal partito, d’altra parte, idee non ne aveva e per fare la hostess il tempo era passato, poteva fare la mamma o la zia, ma in un partito di tetta e coscia come il Pdl, sono ruoli che non interessano a nessuno. Per fare la badante avrebbe avuto più appeal di Rosy Mauro, quella di Bossi, ma Silvio anche le badanti le vuole molto giovani, dotate e laureate, magari in igiene dentale, laurea breve, ma pur sempre laurea. Gabriella aveva la laurea? Non lo sappiamo ed allora, sofferente, si è rifugiata nell’Udc, dove il suo modello ancora “tira”, tra vecchi dinosauri un po’ tradizionalisti come Pisanu, ecco, potrebbe fare la sua badante, in attesa che arrivi il conterraneo Scajola. Del resto non c’è gara tra lei e la Binetti. Anche i cattolici dell’Udc preferiscono le tette al cilicio, pur senza arrivare agli eccessi dell’ex onorevole Mele. Non ci sentiamo di crocefiggerla se ha lasciato il Cavaliere, pur continuando ad amarlo, in fondo pure la moglie Veronica lo ha lasciato. Solo poteva dirglielo scrivendo anche lei una bella lettera a Repubblica

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.