Com’è cambiata la musica

115180050 1  275x250Davvero lo stato di benessere negli ultimi cento anni per noi è cambiato in modo inimmaginabile.

Ora abbiamo medicine, pensioni, scuole, soldi e quindi bei vestiti, viaggi, cultura.

Per noi è l’età dell’oro. Però andiamo a guardare nelle pieghe della realtà e troveremo il virus che potrebbe uccidere il nostro benessere. Cerchiamo di farlo in modo leggero, restando nella Musica e considerandone due colossi rappresentativi dell’allora e di oggi : Mozart e Madonna. Non voglio paragonare il genio musicale, non avrebbe senso : Giotto se non avesse incontrato Cimabue sarebbe rimasto un pastore. Voglio parlare della loro immagine pubblica.

Prima le signore: difensore dei valori della verginità (all’inizio grandi crocifissi e scelta del nome d’arte), poi manichino del sesso, poi lesbica, poi divoratrice di uomini, poi mamma a tutti i costi, poi “adottatrice” estrema, gli uomini comunque sempre fuchi splendidi, ma sconosciuti. Ora è passata alla beneficenza, alla difesa dei diritti civili e dell’ecosistema.

Ora il maschietto: sempre con il “grillo” fuori e da questo gli derivarono solo casini, perdita di contratti e una qualità di vita miserevole. Alla signora invece, ogni cambiamento di “pensiero” precedeva un lancio di produzione. La signora ha guadagnato e fatto guadagnare ai suoi manager, alle sue case discografiche e a tutto il contorno, più di un miliardo di dollari. Lo stipendio di mille operai per una vita di lavoro.

È il prezzo del genio?

Può essere, ma quale genio, se l’album di famiglia è solo una serie di foto soft porno e comunque il riassunto di pulsioni dominanti nella testa dei fruitori ? Resterà qualcosa della sua musica ? Forse. Se nascesse oggi un Mozart e anche lui facesse il piacione quanto sarebbe il business?

Il progresso della qualità della vita fu guidato da un pensiero alto risultato delle filosofie e delle lotte soprattutto europee. Dopo la seconda guerra mondiale arrivò il modello americano che recitava: vi diamo tutto quello che piace alla vostra pancia (consumi) a noi però tutte le decisioni. Cominciò un consumo sempre più selvaggio, che ha sviluppato alla fine solo paesi a basso costo di produzione (Cina, India, Pakistan). Mi potreste dire che semplifico troppo, che dalla cultura americana sono nati i viaggi sulla luna, i PC e poi internet, la grande libertà senza confini.

Vi potrei rispondere che i viaggi sulla luna erano una guerra per il controllo militare del pianeta, e i PC sono nati in scantinati e snobbati dalla grande industria. Internet poi nacque in un campus universitario per la comunicazione tra studenti, visto il successo fu esportato in altre università e poi a macchia d’olio nel mondo..

Un esempio di quello che dico sono i cellulari: nati per businessmen e per annullare i costi di installazione, dove non esistevano le linee, tre quarti del mondo, sono diventati uno strumento “necessario” dagli undici anni in poi e questo soprattutto nei paesi più sottosviluppati del mondo avanzato e si sta già parlando di dipendenza. In poche parole, i paesi ricchi si sono indebitati e hanno perso posti di lavoro , ora siamo al redde rationem e la musica per noi è già cambiata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.