Anno domini 2012

workersCandidato al consiglio comunale del mio comune, ci ha pensato un titolare d’azienda prima della pausa pranzo a farmi passare quel pizzico di ansia pre-elettorale della mattinata.

Uno che e’ una vita che si spende per il lavoro.

Ha una cifra spropositata di insoluti, ma l’iva, come tutti, la deve versare.

Tutti I giorni, per lavoro, incontro imprenditori con difficoltà e costi insormontabili. Non comprano ed io non vendo, è il loro refrain. C’è chi si indigna per quell’uomo che ha fatto irruzione nell’agenzia di Equitalia con fucili e quant’altro. Ma mettiamoci nei panni di chi, in questi tempi vive una situazione del genere.

Da un lato la mancanza di liquidità genera un circolo vizioso negativo. Dall’altra la pretesa dello Stato di riscuotere le tasse come se tutto andasse bene. Gli imprenditori vengono visti come “i ricchi”. Che tristezza.

Si parla di diritti, di Art. 18, e ci si dimentica di chi si suicida, perché convinto di aver perso la dignità. Un amico che ha deciso di chiudere la sua azienda, dopo averla rilevata in tempi pre-crisi, dopo averci investito tanti soldi e per via del crollo dell’edilizia, costretto a chiudere, mi confidava come i suoi dipendenti lo trattassero come un criminale.

Nessuno che tenesse conto del fatto che non ha dichiarato fallimento, per ora, perché vorrebbe liquidare i TFR, perdendo denaro si, ma uscendone in modo dignitoso. Possibile che chi lavora come dipendente, non si renda conto che un imprenditore non è uno sfruttatore, ma una possibilità per tutti? E che questo Stato creda che il pareggio di bilancio ci porterà a uscirne bene? Illusi! In verità, come andremo a finire?  Sfoltiamo lo Stato. Detassiamo gli utili d’impresa reinvestiti in corso d’anno. Potrei scrivere per ore.

Ma con questa idea di un mondo perfetto, regolato in tutto e dimentico di Dio, finiremo nella cacca. Chi si riaffiderà al buon Dio, invece non perderà mai la sua dignità, nonostante tutto.

E’ questione di tempo.

Amen

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.