Obbligazioni Unicredit

Il lento cammino dell’Europa verso una maggiore integrazione è una buona notizia, ma i tempi lunghi, a causa dell’opposizione inglese, fanno presagire ulteriori volatilità sui mercati. I titoli bancari poi devono scontare anche i venti di recessione, anche se le ricapitalizzazioni e gli impegni al salvataggio da parte degli Stati, rendono le banche più affidabili per gli obbligazionisti, non certo per gli azionisti. In attesa di un quadro più chiaro di convergenza fra le politiche finanziario- economiche degli Stati, consigliamo di investire a breve. Unicredit paga bene ed ha deliberato l’aumento di capitale, è inoltre una banca “sistemica”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.