Obbligazioni. Natale in Australia

Per chi non ama le tensioni di questi giorni, non resta che abbandonare titoli sovrani ed obbligazioni bancarie della zona euro, tutte esposte alla volatilità dei mercati, con l’eccezione della Germania e delle sovranazionali, BEI rendimento 0,74 (BEI 15/10/13) o lo 0,25 (Bund 13/09/13). Non restano molte opzioni, una è il dollaro australiano con primari emittenti. Buoni gli emittenti, ottimo il Paese, interessanti i rendimenti, un 4% fino al 2015, poi si può arrivare poco sopra, il che fa privilegiare le scadenze corte. Resta il rischio cambio, che può eventualmente essere sterilizzato con un conto in valuta, ma può pure diventare un’opportunità, se l’euro dovesse saltare.

– BEI Aaa AU300EB26033 14/08/13 6 102,12 Rel 4,46- BEI Aaa AU3CB0113645 20/05/14 5,375 101,01 Rel4,56- KFW Aaa XS0447779322 28/08/14 6 105,18 Rel4,37- Total Aaa XS0471990340 15/01/15 6 103,551 Rel4,78- Ge Cap Aa2 XS0525912365 16/07/15 7 104,6615 Rel5,57- Rabobank Aaa XS0551857435 29/10/15 6 102,31 Rel5,35

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.