Obbligazioni bancarie brevi

Dato che la fase di turbolenza non è ancora passata, visto che i governi oscillano tra paura ed incertezza, continuiamo a mantenere la raccomandazione di essere brevi, in particolare sul debito dei paesi piigs e delle banche, per chi non ama la volatilità sono preferibili i titoli corporate industriali o gli stati core, ma i rendimenti sono irrisori. Meglio sul breve privilegiare le obbligazioni delle grandi banche sistemiche, che godono o potrebbero godere della garanzia statale.

Intesa San Paolo A XS0470624205 04/12/12 4,09

CDS 364,857

Unicredit SPA A XS0345983638 12/02/13 4,76

CDS 395,786

Royal Bk Scotlnd A XS0363669408 15/05/13 5,07

CDS 315,756

Citigroup inc A XS0270148793 10/10/13 3,34

CDS 232,458

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.