Morgan Stanley, rating su 5 titoli del food

US-organic-food-market-to-grow-14-from-2013-18  Heinz e Kraft hanno siglato un accordo di fusione per creare il quinto maggiore gruppo mondiale del settore. Su Kraft Foods gli analisti della banca d’affari hanno ribadito il rating overweight. Ecco giudizi e target price su altri cinque titoli

1)General Mills. Il gigante Usa, che ha realizzato ricavi 2014 per quasi 18 miliardi di dollari, merita un target price di 51 dollari, del 5% inferiore alle quotazioni attuali. Il titolo, che capitalizza 32,9 miliardi di dollari contro un valore d’impresa (capitalizzazione più debito netto o meno liquidità) di 41,3 miliardi, tratta 19 volte l’utile 2015 e 18 quello 2016. Il ratio p/b  è 4,5. In miglioramento la redditività, con il roe  stimato 24% quest’anno e 25,7% nel prossimo. Il rendimento della cedola è intorno al 3%. Rating underweight (sottopesare).

2)Kellog. Al colosso dei cereali è stato assegnato il prezzo obiettivo di 60 dollari (-5%). Il titolo, che capitalizza 22,6 miliardi di dollari (inferiore al valore d’impresa di 29,6 miliardi) viene scambiato 17,4 volte l’utile 2015 e 16,3 quello del 2016, mentre il p/b scende da 8 a 7. Il roe è stabile al 46%. La cedola (1,96 dollari nell’esercizio 2015 e 2,03 nel 2016) implica un dividend yield superiore al 3%. Il rating è underweight (sottopesare).

3)Campell Soup. Il target price della società che capitalizza 14,2 miliardi di dollari (contro un valore d’impresa di 18 miliardi) è 41 dollari (-10%). Il p/e è 19,3 nel 2015 e 18,3 nel 2016, mentre il ratio p/b scende da 9 a 8,5. La redditività è in aumento, con il roe che passa dal 46,7% di quest’anno al 48,2% nel prossimo. Nella media il rendimento della cedola (3%). Il rating è underweight (sottopesare).

4)Keurig Green Mountain. Il gruppo che capitalizza 19,3 miliardi di dollari è valutato155 dollari per azione, che implica un potenziale di rialzo superiore al 30%. Guardando ai multipli borsistici, il p/e scende da 28,4 nel 2015 e 24,6 nel 2016, mentre il ratio p/b è rispettivamente 5,4 e 5. Il roe cresce leggermente dal 19,5% al 21,4%. Il rendimento della cedola è inferiore al 2%. Il rating è overweight (sovrappesare).

5)Dean Food. Alla small cap (1,5 miliardi di dollari di capitalizzazione e 2,4 di valore d’impresa) è stato  assegnato il prezzo obiettivo di 18 dollari, del 10% superiore alle quotazioni recenti. Il titolo tratta 19 volte l’utile 2015 e 16 quello del prossimo anno, mentre il p/b è 2,4, Il roe sale nelle stesse date dal 12,7% al 15,3%, mentre il dividend yield è intorno al 2%. Il rating è overweight (sovrappesare).

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.