Mercati obbligazionari

 Mercati finanziari caratterizzati da una bassa volatilità grazie al clima attendista per l’imminente FOMC del  20 settembre; tassi USA in contenuto rialzo, movimento maggiormente visibile sulla parte medio lungo della curva, con Treasury decennale in area 2,22% di rendimento. A breve sarà disponibile il disegno di riforma fiscale dell’ Amministrazione Trump, sui contenuti della quale si è molto parlato, grazie agli importanti sgravi che conterrebbe, a favore delle crescita economica.

Sul fronte europeo si evidenzia la sovraperformance dei bond portoghesi premiati dall’upgrade a BBB- (livello minimo di Investment Grade) da parte di Standard & Poor’s: l’agenzia di rating nella sua analisi cita i solidi progressi nella riduzione del deficit di bilancio. Il rendimento del PGB decennale scende sotto il 2,4% con discesa dello spread vs il Bund in area 200 bp. L’importante rally delle emissioni portoghesi, il cui rendimento decennale guadagna 13 bp post upgrade su base giornaliera, rappresenta verosimilmente la scommessa da parte degli operatori che queste possano ricevere ulteriori upgrade ad IG, da parte delle altre case di rating, sufficienti per rientrare in benchmark obbligazionari di categoria.

Sulla scia dell’upgrade lusitano torna l’interesse verso i periferici con BTP decennale in area 2,05% di rendimento (160 bp spread vs. Bund), decennale spagnolo in area 1,55% (110 bp spread vs. Bund).

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.