HOLD List Equity

unicreditUNICREDIT 22.3 x 1.9% Il titolo presenta valutazioni interessanti considerata la possibilità che il gruppo ritorni a evidenziare tassi di crescita importanti nel caso di ripresa dello scenario macroeconomico

BOUYGUES 10.3 x 6.7% Pressione concorrenziale sul business telefonico e mancanza di momentum sui media fanno da contraltare alle potenzialità di recupero delle divisioni costruzioni e strade. Valutazioni che però rimangono basse, con dividend yield supportivo. Risultati 2Q migliori delle attesi di un 20% a livello operativo, con ricavi invariati a 8,5 mld ma risultato operativo in progresso del 10% a 432 mln.

K+S AG 7.8 x 5.7% L’annunciata rottura del cartello del potassio dovrebbe comportare un marcato calo dei prezzi di questa materia prima (<$300/t). La notizia ha implicazioni negative per K+S, il produttore con maggiore costo produttivo (ca.$290/t). Il forte ribasso del titolo post annuncio sembra avere già scontato pienamente le novità negative.

IREN 8.3 x 6.4% Il recupero del titolo dai minimi, toccati a causa delle tensioni patrimoniali della società, ha diminuito l’appeal del titolo in ottica rischio-rendimento. A questi prezzi gli spazi di rivalutazione ci sarebbero solo considerando uno scenario macro molto positivo. Risultati 2Q leggermente inferiori alle attese a livello economico (Ebitda -9% a 132 mln), meglio delle attese invece il dato sul debito, in calo di 30 mln rispetto a marzo a 2,47 mld.

P/E Div Yield 2013