Barclays sul settore difesa

 1) Airbus group . Il prezzo obiettivo è 78 euro, che implica un rialzo del 10% dalle quotazioni attuali, visto che il titolo ha una valutazione attraente rispetto ai competitor del settore dell’aviazione commerciale guardando alla crescita attesa dell’utile (escluse le perdite di A350), all’incremento previsto del cash flow e al miglioramento dei margini reddituali. Nello scenario più ottimista il target è 100 euro, con rating overweight (sovrappesare). Il roe 2017 è stimato 76,2%. Il p/e scende da 19,7 del 2017 a 14,5 nel 2018. Il rendimento della cedola cresce invece dal 2,2% dell’esercizio 2017 al 2,7% nel 2018.

2) Leonardo . Target price di 14 euro, con giudizio equalweight (neutrale) per il gruppo che ha risentito del cambio al vertice, con Alessandro Profumo al posto di Mauro Moretti. Dopo anni difficili la situazione economica è migliorata e il ritorno al dividendo è un segnale importante, ma il titolo è correttamente valutato rispetto ai concorrenti e ci sono ancora rischi nel settore degli elicotteri. Il rating è quindi neutrale (equalweight). Il roe 2017 è 14,5%. Il titolo tratta 12,3 volte l’utile 2017 e 11,4 quello del 2018, mentre il dividend yield 2017 è 1,2%.

3) Rolls-Royce. Target price di 480 pence, notevolmente al di sotto delle quotazioni recenti (773 pence), con giudizio underweight (sottopesare) perchè sebbene il gruppo sia esposto in maniera notevole al settore dell’aviazione civile, nei prossimi tre anni dovrebbe risentire di pressioni ail ribasso sulla liquidità e gli utili, a causa di un mix ricavi non favorevole e di minori volumi di vendita. Le stime dei risultati di bilancio potrebbero essere quindi corrette al ribasso. Il roe 2017 è 34,8%. Il titolo viene scambiato 22 volte l’utile 2017 e 19 quello del 2018, mentre il dividend yield 2017 è 1,6%.

4) Thales. Il prezzo obiettivo è 91 euro, contro una quotazione attuale di 89,25 euro, con rating neutrale (equalweight) perchè in Francia l’aumento delle spese nel settore difesa traina la crescita del gruppo, con un utile per azione (eps) stimato in rialzo del 12% (cagr) nel 2015-2018, ma il titolo non tratta più su valutazioni a sconto rispetto alla media. Il roe 2017 è stimato 22%. Il p/e scende da 18,6 del 2017 a 16,2 nel 2018. Il rendimento della cedola passa invece dal 2% dell’esercizio 2017 al 2,4% nel 2018.

5) Ultra Electronics Holdings. Target price di 2.140 pence, inferiore alle quotazioni recenti di 2.204 pence, con giudizio neutrale (equalweight) perchè sebbene il gruppo offra prodotti adatti a diversi aree della difesa, che sono in crescita, la fase attuale è ancora a rischio per quanto riguarda il cash, l’aumento dei ricavi e degli utili, mentre il portafoglio ordini viene ricostruito. Il roe 2017 è 26,5%. Il titolo viene scambiato 15,8 volte l’utile 2017 e 15,2 quello del 2018, mentre il dividend yield in entrambi gli esercizi è 2,3%.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.