Vogliamo Lucrezia!

602-0-20110615_201452_712D0CBC La prima notizia strabiliante è che per fare il Governatore della Banca d’Inghilterra, basta, si fa per dire, mandare un curriculum vitae e la scelta è solo su basi meritocratiche, tant’è che oggi il Governatore è canadese. Da noi  viene sovente pescato nella grassa burocrazia dell’Istituto e quando viene da fuori è per motu proprio della politica, che ci prende pure, vedi Einaudi e Draghi. La seconda notizia strabiliante è che per il posto di vice- governatore è in corsa Lucrezia Reichlin, figlia di Alfredo e di Luciana Castellina, la bella pasionaria della sinistra italiana, protagonista con Pintor, Rossanda e il fascinoso Lucio Magri, della scissione del Manifesto.

Lucrezia, responsabile del dipartimento economico della London School of Economics, potrebbe anche farcela, pure se qualcuno tra i lord inglesi pensa che un governatore canadese può anche andare, Elisabetta è anche regina del Canada, ma  una vice italiana forse sarebbe troppo! Ora, nel caso gli inglesi non la nominassero vice-governatore, dovremmo riprendercela noi, magari come Ministro del Tesoro, al posto di Saccomanni, che alla B d’It, non hanno voluto Governatore, oppure alla Rai, al posto dell’ex Bd’It Tarantola, che sembra nonna Abelarda. Forse la Rai è un po’ poco, non possiamo mettere un talento  come la Reichlin, a presiedere un cimitero di elefanti e allora si potrebbe mandarla a presiedere Mps al posto di Profumo, che dalle dimissioni da Unicredit nessuno aveva più voluto, o Ministro degli Esteri, al posto del fantasma della Bonino.

Oppure perché non a presiedere Intesa o Unicredit, nel cui consiglio siede, al posto di due sempre meno vispi pensionati, come Vita e Bazoli e perché non alla Cassa Depositi e Prestiti, a sostituire di un politicante come Bassanini, prima socialista, poi diessino, con moglie, la Lanzillotta, eletta prima nella Margherita e ora in Scelta Civica? Insomma, uscite dalla catatonia e utilizzate Lucrezia, non per lei, ma per il nostro Paese, ditelo anche a Renzie, il rottamatore, che la professoressa vale più dei suoi  cortigiani , che ha davvero un curriculum, a differenza dei rampanti finanzieri che  sostengono il segretario piddino.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.