Sempre e soltanto ladri

tumblr_inline_n0htsf2x9H1s1gog6 Non c’è niente da fare, ormai quando vedo un politico, è il mantra che mi viene in testa. Sono passato per Genova e questo è il risultato:

1 il candidato (signora Paita) PD a guidare la regione ha come motto “la Liguria va veloce”, come l’acqua durante l’alluvione e lei era responsabile alle Infrastrutture e alla Protezione Civile, ora è indagata per quei fatti.

2 una candidata del PD, sempre per la regione, recita invece “Liberare nuove energie” e fa bene, visto che nel frattempo la Regione brucia tutti i rifiuti liberando solo anidride carbonica, se va bene, e diossina, se va male. Perché poi liberare queste nuove energie ? Forse che la precedente giunta (Burlando, anche lui PD) le aveva tenute prigioniere? Strano, perché le due signore sopraccitate sono burlando-renziane di ferro (a Roma direbbero de coccio in riferimento alle capocce).

3 per curiosità sono passato in un’agenzia immobiliare e mi sono fatto stampare una proposta carina: 70 metri quadrati con box e cantina. La sorpresa è stata leggere nel dettaglio, dove erano riportati anche i valori di TARES o IMU o ICI o come si chiamerà domani. Bene, per appartamento e cantina 503,33 euro, per il box 226,52. Avete letto bene, un box di 18 metri paga in proporzione 5 volte l’appartamento. Ed è Genova, dove i posti macchina sono oro, sennò solo per strada. Ma il legislatore NON ha privilegiato il fatto che si leva una macchina dalla strada, ma che è merce rara, di lusso e quindi dagli al ricco! Loro (i politici) problemi non ne hanno: le auto blu viaggiano alla faccia delle rodomontate renziane, quindi nessun problema di parcheggio. Di soldi invece hanno bisogno, gli stipendi corrono e vanno veloci. Corrono anche quelli dei dirigenti che trovano soldi e fanno bene a trovarli come chiaramente ci ha illustrato la Gabanelli in una puntata di Report.

Se non l’avete vista, in soldoni: i dirigenti della pubblica amministrazione, grazie a una legge voluta da Brunetta e migliorata da nessuno, ci costano di premi per raggiunti obbiettivi 800.000.000 di euro l’anno. Questo naturalmente, oltre lo stipendio. A conti fatti, se un operaio guadagna (lordi) 30.000 euro l’anno, ne pagheremmo 26.667, tanti quanto valgono in una città vera di 100-130.000 persone. Se non vi basta, ancora due dati (gabanelliani): da noi, i dirigenti che raggiungono gli obbiettivi sono oltre il 90%. In Europa la media è 25%. Come mai ? Facile, li fissano i concorrenti e uno dei criteri più ricorrenti è il numero di riunioni convocate. In pratica, più ti riunisci (e quindi chiacchieri, ovvero non lavori, più aumenta il tuo punteggio. Hanno intervistato su questo punto Delrio, che non condivideva questa politica e trovava risibile questo sistema. Farà qualcosa per cambiare lo stato delle cose ? Magari lo stesso di quando era sindaco a Reggio Emilia?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.