Sfruculiando nella m.

Busch_1526_234 Gli scarafaggi, direte voi. Tanti giornalisti , vi rispondo. Che poi ci fanno soldi e carriera. Ma siamo noi con i nostri ascolti, a giustificarli. Ultimo (?) caso: la Zanzara. Cruciani e Parenzo, il gatto e la volpe, il destro pentastellato e il sinistro politically correct, che si insultano e insultano e invitano i peggio politici per far dire loro le peggio cose e poi ci tirano la serata con telefonate di protesta non sempre da corte inglese. Ora che Emmanuel è morto, ora che sappiamo come è andata (scimmia negra, Emmanuel che spranga l’insultatore, pugno fatale) ora e solo ora i due sfruculiatori si “ricordano” di casi di rapine violente commesse da extracomunitari. Ora ci ricordano che in quei casi lo Stato non si è prodigato come oggi. Ora. Già, perché ora? Citano casi giornalisticamente rilevanti e dovevano ALLORA montare la protesta, ALLORA incalzare lo Stato, ALLORA alzare la voce. Ma a loro, di ALLORA non gliene frega niente, e montando ORA il circo Barnum, raccoglieranno dissensi e consensi, insomma si parlerà. Già si parlerà di loro e si darà la stura ad un’altra botte di odio e di contrapposizione. Ovvero di tutto quello di cui NON abbiamo bisogno. Ma che gli fotte? L’importante è la visibilità. Cruciani spera in qualche posto in Mediaset, dove fa l’ospite in trasmissioni sportive dove Mughini e Abatantuono lo prendono a palate sui denti, nonostante la sua lunga lingua “rinfrescante”. Parenzo è nella versione estiva post Gruber e le domande sono gentili latrati da chiuaua da borsetta. Eccoli i tonitruanti. Razza italica pura. Forti con i deboli e zerbini con i forti (o presunti tali). Poi ti spiegano che hanno imparato il mestiere dai meglio, hanno avuto amici come Pannella (che poi tanto amico non era, se gli ha sfasciato lo studio e tirato un paio di sberle). Tutto vero, anche che, se vedono un mucchietto di merda, non possono fare a meno di scaraventarcisi dentro. Per la loro pagnotta e il nostro piacere. E come sempre solo nostra è la colpa, votando gente di merda, ascoltando gente di merda. Non essendo meglio di gente di merda. E l’ho detto alla prima persona plurale. Così ci capiamo meglio.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.