Salvini e Isoardi, l’addio della coppia peggiore del secolo

 Di Lady V

Matteo Salvini è l’uomo del “me ne frego”. Lo scrive sempre. Se ne infischia degli haters, di Junker, Moscovici, della Boldrini, Saviano, persino dei giudici. Figuriamoci se non se ne frega di una fidanzata che lo vuole (voleva) mettere al guinzaglio e che frigna su Instagram. Il caso del ministro degli Interni e della Isoardi che ha ufficializzato la fine del loro amore tramite una frase da Baci Perugina e una foto della loro intimità perduta è stato ed è ancora l’argomento più dibattuto nelle redazioni e dal parrucchiere. Il tutto si riduce alla domanda delle domande: chi ha mollato chi?

L’Italia è divisa. C’è chi vede in quel “mi manca quello che avremmo dovuto darci ancora” le parole di una donna scaricata e ferita, chi parla delle continue assenze di lui, inevitabili per uno che di mestiere fa il ministro degli Interni; e poi le continue rinunce di Elisa per stargli a fianco a Romai tentativi (evidentemente falliti) dell’ex First Lady di levare di dosso a Salvini un po’ del suo grezzume; le sere – si vocifera – in cui lui preferiva leggere piuttosto che godersi l’intimità della vita di coppia. (Anteporre il lavoro a un pezzo di ragazza del genere: sull’idiozia del maschio medio parleremo un’altra volta, come sul perché le donne non imparino mai).

Per un giorno Matteo ed Elisa sono stati come Belen e Iannone, o i protagonisti di Temptation Island Vip e la cosa è stata uno spasso. Dietrologie, dettagli, vestiti che le sono stati rispediti a casa, il fatto che Salvini da giorni si neghi al telefono, la cena dell’altra sera a base di sushi in cui Matteo appariva tranquillo e sereno, attovagliato con alcune persone tra cui Annalisa Chirico, autrice di “Siamo tutte puttane” e compagna (pare) di Luca Cordero di Montezemolo. Leggere le teorie complottiste di Antonio Padellaro è stato lo zenit della giornata: . “Quello della Isoardi è un messaggio: ho questa foto, ne abbiamo fatte altre quindi…datti una regolata”.

Confesso che per capirci qualcosa mi sono persino sorbita una puntata di La Prova del cuoco, il programma di ricette e soffritti che la Isoardi ogni giorno conduce in diretta su Raiuno. Ieri poco dopo lo sfogo su Instagram, Elisa appariva più malconcia di Bridget Jones: poco trucco, pantaloni simil-pigiama, pantofole, senza tacco. Quattro indizi di un cuore infranto. Le mancava solo la scatola di Nutella. Chi ha mollato chi, dunque? Lui. O meglio: non è che Salvini l’abbia piantata (gli uomini non lasciano), semplicemente ha fatto il modo di farsi piantare. Un classicone. Resta un post su Instagram di Matteo: “ci ho creduto fino in fondo. Peccato, qualcuno aveva altre priorità”. Dal machismo politico a quello sentimentale il passo è breve: apparire debole non gli conviene.

Se nel 2007 Veronica Lario comunicava a Silvio Berlusconi a mezzo stampa la decisione di divorziare con un’epocale lettera al quotidiano nemico (e fu l’inizio della fine di Berlusconi), Elisa Isoardi ha scelto un mezzo al passo con i tempi polverizzando con uno scatto l’esibizionismo di Fedez, Ferragni e Belen tutti insieme. Ma a Matteo il gesto della sua ex ha fatto il solletico. Eppure la foto era oggettivamente una bomba: lui che la bacia mezzo nudo sul letto, lei con espressione post-orgasmica e l’accappatoio bianco.

La conduttrice della Prova del cuoco, dopo aver lanciato la bomba, ha spiegato a Chi le ragioni dell’addio, ha dato tutta la colpa alla lontananza e ai troppi impegni di entrambi, ha chiarito che lei e Matteo si sono lasciati due mesi e mezzo fa, forse dimenticando che alla Mostra del Cinema di Venezia – fine agosto – sono stati beccati mentre tubavano. Un giallo nel giallo, con un pizzico di thriller: l’uomo con cui di recente è stata beccata dai paparazzi a Sabaudia, non sarebbe in realtà una nuova fiamma ma una sorta di guardia del corpo dopo che un minaccioso stalker si è messo a pedinarla, persino negli studi Rai dove lei va in onda ogni giorno.

Insomma, la vicenda è più appassionante di una puntata della Casa di Carta. E tutti a googlare ‘sto Gio Evan, scrittore, poeta e artista di strada, che non è neppure malaccio al netto della chioma di capelli più folta di Giovanni Allevi. Elisa, dammi retta, lascia perdere i politici e facci un pensierino.

Eppure solo pochi mesi fa, a Venezia, e ancora prima durante una serata del Festival di Sanremo, tubavano come una coppia bellissima e affiatata. Salvini arrivava al Lido per incontrare la compagna, si appartava alla terrazza Lexus Biennale, dove era sotto scorta. “Voglio stare tranquillo”, diceva addirittura ai cronisti, “sono venuto qui alla Mostra, l’ho fatto per la morosa“,scherzava. Si parlava persino di matrimonio. “È una persona estremamente intelligente e sensibile”, aveva detto lei. “E’ la donna della mia vita”, giurava lui. Di crisi ne hanno attraversate tante, quella “regina” risale a un anno fa. A metà settembre 2017 il settimanale Chi aveva fotografato Elisa mentre baciava in bocca a Ibiza Matteo Placidi, avvocato romano. Salvini, pare, la perdonò all’istante, cotto come un adolescente di Federico Moccia. E le regalò le prime foto ufficiali di coppia, “posate”, entrambi con una camicia bianca. Poco più di un anno dopo, la fine. Quella vera. Pare.

Da Linkiesta

 

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.