Recensione libro : La ragazza delle perle. Le sette sorelle – Lucinda Riley

 Due donne straordinarie, la passione per l’arte, la forza di un amore proibito e mai dimenticato, nel quarto libro della serie bestseller Le Sette Sorelle (10 milioni di copie vendute nel mondo, di cui un milione in Italia).

Londra. CeCe è a un punto di rottura: dopo la morte del padre ha provato a riversare tutte le sue energie nell’arte, ma si sente più sola che mai. Abbandonata da Star, la sorella preferita che ha ormai trovato la sua vera famiglia e un nuovo amore, e senza ispirazione, decide di fuggire da Londra alla ricerca del suo passato. Gli unici indizi sono una foto in bianco e nero e il nome di una pioniera australiana vissuta un secolo prima. Durante il viaggio per Sydney, CeCe decide di fermarsi nell’unico posto dove si sente davvero se stessa: le meravigliose spiagge di Krabi, in Thailandia. Lì, tra turisti e backpackers, incontra Ace, un giovane singolare e solitario quanto lei, con un segreto da nascondere…
Australia, 1906. La giovane Kitty McBride, figlia di un pastore di Edinburgo, arriva in Australia come dama di compagnia della benestante signora McCrombie. Ad Adelaide, il suo destino si intreccia con quello della famiglia Mercer, che possiede un impero nel commercio delle perle. Da una parte Drummond, impetuoso e passionale, e dall’altra suo fratello Andrew, sensibile e gentile, due gocce d’acqua dal carattere opposto che si innamoreranno della stessa donna…

La saga delle Sette SorelleLa ragazza delle perle è il quarto libro della saga, ed è il seguito del vendutissimo La ragazza nell’ombra. Ogni nuovo episodio delle Sette Sorelle è più ricco e intrigante del precedente, da Londra alle acque cristalline della Thailandia, per arrivare nel cuore selvaggio dell’Australia, tra segreti di famiglia, arte aborigena, perle maledette e amori proibiti. Un fenomeno irresistibile, destinato a diventare una serie tv hollywoodiana da 70 puntate.

Commenti

Commenti

Lascia un commento