Titoli finanziari top secondo Barclays

 In un periodo ancora gravido di incertezze per il settore finanziario tra il risultato delle elezioni francesi, e gli interrogativi sul Qe della Bce e sulle prossime mosse della Fed, queste le banche e le assicurazioni di Eurolandia che possono dare qualche sicurezza in più secondo gli analisti di Barclays.

1) Abn Amro. Il gruppo olandese presieduto da Kees Van Dijkhuizen, che capitalizza 22 miliardi di euro, tratta 11 volte l’utile per azione 2016 (2,04 euro). Da gennaio ha garantito sul listino di Amsterdam un total return (performance + rendimento della cedola) del 16,8%.

2) Credit Agricole . La banca francese guidata da Philippe Brassac, che capitalizza oltre 35 miliardi di euro, viene scambiata 15 volte l’utile per azione 2016 (0,82 euro). Da inizio anno ha realizzato sulla borsa di Parigi un total return del 17%.

3) Danske Bank. L’istituto danese, che capitalizza 223 miliardi di corone, tratta 12,6 volte l’utile per azione 2016 (18,6 corone). Da gennaio ha garantito sul listino di Copenhagen un total return del 17%.

4) Intesa San Paolo. L’istituto italiano guidato da Carlo Messina, che capitalizza 44,8 miliardi di euro, tratta 15,8 volte l’utile per azione 2016 (0,16 euro). Da inizio 2017 ha registrato a piazza Affari un total return del 10,4%.

5) Société Générale . La banca francese guidata da Frederic Oudea, che capitalizza 37,4 miliardi di euro, viene scambiata 10,8 volte l’utile per azione (4,27 euro). Da inizio anno ha realizzato sulla borsa di Parigi un total return dell’8%.

6) Ubs. Il colosso elvetico guidato da Sergio Ermotti, che capitalizza 58,3 miliardi di franchi svizzeri, tratta 18 volte l’utile per azione 2016 (0,86 franchi). Da gennaio ha garantito sul listino di Zurigo un total return del 7,3%.

7) ING. Il gruppo olandese guidato da Ralph Hamers, che capitalizza 58,8 miliardi di euro, tratta 13 volte l’utile per azione 2016 (1,09 euro). Da gennaio ha registrato sul listino di Amsterdam un total return del 13%.

8Axa . Il gruppo assicurativo francese guidato da Thomas Buberl, che capitalizza 56,4 miliardi di euro, viene scambiato 9,8 volte l’utile per azione 2016 (2,40 euro). Da inizio anno ha realizzato sulla borsa di Parigi un total return del 4%.

9) Prudential. La compagnia assicurativa inglese guidata da Mike Wells, che capitalizza 44 miliardi di sterline, tratta 22 volte l’utile per azione 2016 (75 pence). Da gennaio ha garantito sul listino di Londra un total return del 6,8%.

10) Zurich Insurance. Il gruppo elvetico guidato da Mario Greco, che capitalizza 41,4 miliardi di franchi svizzeri, tratta 12,8 volte l’utile per azione 2016. Da inizio 2017 ha registrato sul listino di Zurigo un total return stabile (-0,8%).

 

 

Commenti

Commenti