M.S. internet ai raggi x

1) Yoox  Net-A-Porter. Primo player online nel settore del lusso, con un potenziale di rialzo del 50%, in vista di un prezzo obiettivo di 36,7 euro. Nello scenario bullish il target è 55 euro, con il rating overweight (sovrappesare). Il gruppo guidato da Federico Marchetti ha buone prospettive grazie alla continua crescita dei ricavi e alle alte barriere all’entrata nel settore. Il titolo tratta 55 volte l’utile 2017. Non distribuisce il dividendo.

2) Ocado. Giudizio positivo (overweight) con target price 420 pence (+76%). Nell’ipotesi bullish arriva 620 pence. I punti di forza sono le buone possibilità di ulteriore espansione nel Regno Unito del business (vendita online di prodotti alimentari, da toeletta e per la casa) e le potenzialità di crescita a livello internazionale. Il titolo viene scambiato 113 volte l’utile 2017. Non distribuisce il dividendo.

3) Auto Trader. È uno dei titoli preferiti dagli specialisti della banca d’affari Usa, grazie all’esteso network, al tasso di crescita del fatturato e all’efficienza operativa. Il rating è overweight (sovrappesare) con target price 460 pence, che implica un potenziale del 13%. Nell’ipotesi più ottimista il prezzo obiettivo sale a 540 pence. Il gruppo viene scambiato con un multiplo di 23,5 sull’utile 2017. Il rendimento della cedola 2017 è 1,5%.

4) Zalando. L’operatore tedesco del settore abbigliamento beneficia della crescita strutturale dell’e-commerce, della forte reputazione dei marchi e dell’approccio locale. Al titolo (p/e 2017 di 49) è stato assegnato il target price di 46 euro (+25%) che nello scenario ottimista arriva a 77 euro. I punti di debolezza sono la notevole fluttuazione dei margini, il breve track record e la concorrenza di Amazon. Il rating è overweight. Non distribuisce il dividendo.

5) Asos. Rating underweight (sottopesare) con target price 5170 pence, inferiore alle quotazioni attuali, sul gruppo Uk guidato da Nick Beighton, che ha come base clienti la fascia d’età 20-30 anni, perchè risente della crescente competizione internazionale e della forte pressione sui margini reddituali. Il titolo viene scambiato 60 volte l’utile 2017. Non distribuisce il dividendo.

6) Just Eat. Sul gruppo inglese guidato da David Buttress è stato riconfermato il giudizio negativo (underweight), a causa dei rischi di ulteriore erosione dei margini reddituali e dei livelli di valutazione troppo elevati rispetto alla media. Il prezzo obiettivo è 480 pence (-13%). Il titolo tratta 37 volte l’utile 2017. Il dividend yield 2017 è 1%.

7) Rightmove. Rating positivo (overweight) per il portale Uk leader nell’immobiliare, che beneficia della crescita strutturale del settore e dell’aumento della quota di mercato. Il prezzo obiettivo è 4400 pence, del 5% superiore alle quotazioni attuali, mentre il p/e 2017 è 26. Nello scenario ottimista il target è 5700 pence. Il rendimento della cedola 2017 è 1,4%.

8) Zoopla Property Group. Prezzo obiettivo 340 pence (-10%) e rating neutrale (equalweight) sul gruppo inglese che ha potenzialità di ripresa, ma risente di un calo del pricing power e delle alte spese di marketing. Nell’ipotesi bullish il target price del titolo, che tratta 22,5 volte l’utile 2017, è 460 pence. Il dividend yield 2017 è 1,6%.

9) Scout 24. Al player tedesco guidato da Greg Ellis è stato assegnato un rating neutrale (equalweight) con target price 34 euro, in linea con le quotazioni attuali, perchè i punti di forza, come la crescita strutturale, sono già scontati. Nello scenario ottimista l’obiettivo sale a 44 euro. Il gruppo viene scambiato con un multiplo di 25,4 sull’utile. Il rendimento del dividendo 2017 è 1,4%.

10) Lastminute.com. Giudizio neutrale (equalweight) sul famoso operatore del turismo online, in funzione di un prezzo obiettivo di 17 franchi svizzeri (+14%). Potrà sfruttare le sinergie delle recenti acquisizioni, ma risente della forte competizione con i numerosi siti nati lo scorso anno. Il titolo tratta 16 volte l’utile 2017. Nell’ipotesi bullish il target è 24 franchi. Non distribuisce il dividendo.

Commenti

Commenti